Montisi PDF Stampa E-mail

Monte-Ghisi, Monte-Chisi e Monte-Isi, erano i vari appellativi con i quali il borgo di Montisi era conosciuto in epoca medievale. Antico villaggio dalla lunga storia e la Giostra di Simone, che ogni anno viene corsa nella domenica più prossima al 5 di agosto, festa della Madonna delle Nevi, patrona di Montisi, ne rievoca una parte importante, facendone rivivere un fatto storico realmente accaduto alla fine del XIII secolo, quando Simone Cacciaconti, signore del Contado, dopo essere stato cacciato dalla proprie terre ritorna nel borgo e con i suoi armati e mette a ferro e fuoco il paese.


Montisi

Dopo tale spedizione il Conte con i suoi uomini, visto che non poteva tenere la posizione, anche per la reazione degli abitanti del borgo, deve scappare e riparare a Siena e alla sua morte lascia tutti i suoi territori e beni all’Ospedale di Santa Maria della Scala.


Montisi


La Giostra disputata da 4 contrade, corsa un tempo all’interno del borgo, viene oggi svolta in un apposito “campo” fuori dal paese, dopo che il corteo storico, composto da 70 figuranti ha percorso l’intero abitato compreso l’edificio della Grancia un tempo possesso dell’Ospedale del Santa Maria della Scala di Siena.


Montisi


Montisi