Home TARTUFO Tartufo nero d'inverno
Tartufo nero d'inverno o forte PDF Stampa E-mail

ASPETTO ESTERNO FORMA
In genere ha forma globosa. Le dimensioni raggiungono al massimo quelle di un uovo di gallina.

ASPETTO ESTERNO PERIDIO

Di colore nero intenso, violaceo, con sfumature marroni quando non è maturo. Superficie con verruche minute.

ASPETTO INTERNO GLEBA
Pasta abbastanza compatta di colore grigio – bruno. Venature bianche e grandi.

PROFUMO
Ha profumo deciso, molto intenso, ( da qui il nome di tartufo nero forte), ma meno complesso e meno elegante del nero pregiato. Sentori di rapa quando non è maturo.

GUSTO
Deciso e marcato, piacevole, anche se non dolce ed elegante come il nero pregiato.

HABITAT
Ama terreni con buon contenuto d’argilla. Cresce in montagna ai margini delle macchie e dei campi. E’ diffuso in molti Paesi europei.

PIANTE SIMBIONTI
Roverella, tiglio, faggio, carpino, nocciolo, pino nero, cedro, ecc.

PERIODO DI MATURAZIONE
Da metà novembre a metà marzo.

CONSIDERAZIONE
Costa mediamente la metà del nero pregiato, ma viene vantaggiosamente utilizzato in cucina, sia in cottura, che grattugiato sulle pastasciutte tradizionali. Maturando nello stesso periodo del nero pregiato e per la sua somiglianza viene spesso confuso, e a volte spacciato per questo.

 

Tartufo nero d'inverno

(TUBER BRUMALE VITT.)