Home TARTUFO Tartufo nero liscio
Tartufo nero liscio PDF Stampa E-mail

ASPETTO ESTERNO FORMA
Generalmente globosa, a volte irregolare. E’ di piccole dimensioni come una noce (circa 2 cm di diametro).

ASPETTO ESTERNO PERIDIO

Colore nero con chiazze nocciola, a volte rossicce. Superficie con verruche minute, poco prominenti, fitte, compatte.

ASPETTO INTERNO GLEBA
Pasta generalmente compatta dal colore che cambia a seconda della maturazione e dell’habitat; dal grigio bruno al bruno rossiccio. Presenta venature bianche, fitte, sottili che a volte si allargano come smagliature.

PROFUMO
Aromatico, delicatamente agliaceo. Ricorda vagamente quello del bianco pregiato o del bianchetto: abbastanza intenso e abbastanza complesso.

GUSTO
Piacevole con buona persistenza gusto - olfattiva.

HABITAT
Ama i terreni freschi, marnosi, sabbiosi con buona percentuale di argilla, ma anche calcarei. Cresce generalmente nei boschi di latifoglie, e ai margini dei corsi d’acqua.

PIANTE SIMBIONTI
Querce, tigli, pioppi, noccioli, carpini, ecc.

PERIODO DI MATURAZIONE
Da luglio a dicembre.

CONSIDERAZIONE
Maturando nello stesso periodo dello scorzone spesso viene confuso con questo. Invece è un ottimo tartufo che può essere affettato vantaggiosamente sui cibi caldi, ma anche utilizzato in cottura, in farcie, ripieni o grattugiato nelle paste tradizionali.

 

Tartufo nero liscio

(TUBER MACROSPORUM VITT.)