Home IL TERRITORIO
IL TERRITORIO
Il Bosco della Ragnaia PDF Stampa E-mail

Questo Bosco se ne sta sempre qui, in solitudine sotto qualunque cielo, a crescere lentamente, a sognare vento e pioggia.
Oggi, era te che stava aspettando.

Un tempo, il Bosco era governato dai Saggi. Essi sapevano che il bosco aveva un senso, un significato preciso, affascinante. Pure, quando erano lì lì per afferrarlo, quel senso slittava in avanti, sottraendosi alla presa.

Leggi tutto...
 
Castello PDF Stampa E-mail

Notizie storiche
Con molta probabilità la nascita del Castello e del villaggio che si formò attorno si può far risalire all’alto Medioevo, nei secoli in cui si ebbe il fenomeno dell’incastellamento; infatti nell’antichità etrusco-romana gli insediamenti umani, nel nostro territorio, erano disposti lungo l’asse Cosona-Lucignano-Pava-Pieve a Salti. In questo periodo si sviluppò anche la zona di Borgo di Sotto, presso la sorgente delle Fonti e dove sorse la canonica di S. Pietro in Villore, piccolo gioiello di arte romanica.

Leggi tutto...
 
Montisi PDF Stampa E-mail

Monte-Ghisi, Monte-Chisi e Monte-Isi, erano i vari appellativi con i quali il borgo di Montisi era conosciuto in epoca medievale. Antico villaggio dalla lunga storia e la Giostra di Simone, che ogni anno viene corsa nella domenica più prossima al 5 di agosto, festa della Madonna delle Nevi, patrona di Montisi, ne rievoca una parte importante, facendone rivivere un fatto storico realmente accaduto alla fine del XIII secolo, quando Simone Cacciaconti, signore del Contado, dopo essere stato cacciato dalla proprie terre ritorna nel borgo e con i suoi armati e mette a ferro e fuoco il paese.

Leggi tutto...
 
Lucignano D'Asso PDF Stampa E-mail

Nonostante la vicinanza alle grandi mete turistiche del Centro Italia, Lucignano d'Asso ha saputo conservare non solo l'aspetto ma anche l'atmosfera di un'epoca passata, spesso rimpianta e forse anche idealizzata. Il paesino consta di due vie e due chiese, poche case, una vecchia bottega, la casa nobiliare con il giardino curato, l'antica fontana.
Tutt'attorno, l'oceano mosso delle Crete; e a definire il rapporto tra terra e cielo, l'imponente sagoma del Monte Amiata, vulcanica fonte delle acque termali che sgorgano in molte località delle vicinanze.

Leggi tutto...
 
Monterongriffoli PDF Stampa E-mail

Non  è  possibile datare  con  esattezza il  periodo  di edificazione  della  fonte  pubblica  di Monterongriffoli  e  dello  scavo  del  relativo  bottino. La  carenza  di  notizie  storiche  non  deve del  resto  stupire  se  si  pensi  che  nel Medio  Evo  le  fonti pubbliche, soprattutto  nelle  piccole  comunità, erano strutture  molto  semplici. Si  può  ragionevolmente  avanzare  l’ipotesi  che  il  primitivo  bottino  della  fonte pubblica  di  Monterongriffoli  risalga  al  1300, con  successivi ampliamenti e  rifacimenti  atti  a  captare  nuove  vene  rispetto  a  quella  intercettata  all’inizio  dello  scavo.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12Succ.Fine»